WEEK-END NEL CHIANTI

ITALIA

WEEK-END NEL CHIANTI

€260 a persona

Tour di gruppo dal 9 al 10 ottobre 2021

Vigneti, ulivi e antiche pievi. Il Chianti è uno dei luoghi più suggestivi d’Italia. Tra Firenze e Siena si estendono, tra pittoreschi paesini e uliveti, un’infinità di filari di sangiovese, il vitigno che rappresenta la base del miglior vino Chianti. L’Europa è ricca di aree vinicole di grande fascino ma nessuna di queste terre unisce paesaggio, storia, letteratura, arte, qualità della vita e “capolavori enologici” come il Chianti in Toscana. Un paesaggio che in autunno s’infiamma di colori e di sapori, torri medievali che bucano il cielo e castelli dove l’antica aristocrazia Toscana ha trasformato le bucoliche residenze in occasioni di visita e di degustazioni del più antico e amato vino “made in Italy”.
Luoghi visitati : Greve in Chianti, Castello di Brolio, Monteriggioni, Colle Val d’Elsa, San Gimignano, Certaldo
1
1 GIORNO: GREVE IN CHIANTI – CASTELLO DI BROLIO – MONTERIGGIONI – POGGIBONSI
Nella prima mattinata ritrovo dei partecipanti e partenza per la Toscana.

Arrivo a Greve in Chianti, caratterizzata dai famosi vigneti del Chianti che hanno fatto il giro del mondo su foto e cartoline e sono ben visibili persino prima di oltrepassare i confini del paese. Tempo libero per una passeggiata nel centro storico, caratterizzato dalla rinomata Piazza, dove si respira quella tipica atmosfera dei borghi chiantigiani. Passeggiando per le strade calme e tranquille di questa piccola, ma piuttosto indaffarata cittadina, non si crederebbe mai che in passato sia stata coinvolta nella secolare faida tra Firenze e Siena. Light lunch in tipica macelleria o tipico agriturismo. Nel pomeriggio proseguimento lungo la strada del Chianti con sosta fotografica a Radda in Chianti e Gaiole in Chianti. Arrivo a Gaiole in Chianti e visita guidata del Castello di Brolio: maniero, più volte ricostruito e modificato che porta i segni delle più diverse epoche: dai bastioni fortificati di stampo Medievale, agli inserimenti del Romanico e del Neogotico, sino alle specificità dell’Ottocento toscano. In una successione continua di colori e sfumature, tra morbide colline, valli vellutate e fitti boschi di querce e castagni, il Castello troneggia al centro dei terreni dell’azienda Ricasoli, la più estesa della zona del Chianti Classico. Sono 1.200 gli ettari totali, di cui 240 di vigneti e 26 coltivati a ulivo. Degustazione di vini in cantina. Proseguimento per Monteriggioni e breve sosta per ammirare la splendida cerchia muraria del perimetro di 570 metri perfettamente conservata così come Dante la vide e descrisse nel celebre canto dell’Inferno.

Al termine trasferimento nei dintorni di Poggibonsi. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento..  
2
2 GIORNO: COLLE VAL D’ELSA – SAN GIMIGNANO – CERTALDO
Prima colazione in hotel.

Partenza per Colle Val d’Elsa, conosciuta soprattutto per la sua produzione di cristallo, che vanta una splendida vista sulla Toscana, un’atmosfera medievale, e un bellissimo Duomo. Attraversata dall’antica via Francigena, è stata animata da pellegrini e viaggiatori, che si fermavano a riposare ai piedi delle sue caratteristiche case-torri. In tutto il paese, infatti, svettano queste costruzioni che un tempo erano abitate e che oggi contribuiscono a creare un profilo unico alla cittadina. Una di queste torri, poi, si distingue per essere stata la casa dell’artista Arnolfo di Cambio, scultore e architetto, allievo del celebre Nicola Pisano. Proseguimento per San Gimignano. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1990, è una delle piccole perle della provincia senese. Città fortificata a metà strada tra Firenze e Siena, è famosa per la sua architettura e per le sue torri medievali che rendono il profilo cittadino davvero unico. Nel periodo più florido, le ricche famiglie di San Gimignano arrivarono a costruire ben 72 torri come simbolo del loro benessere e potere. Di queste oggi ne rimangono 14 che contribuiscono a rendere ancora più affascinante il borgo. Tempo libero per il pranzo e per una passeggiata. Proseguimento per Certaldo e passeggiata in un borgo medievale tra i più suggestivi della Toscana e della Val D’Elsa che ha conservato un’atmosfera magica d’altri tempi. Certaldo è nota per aver dato i natali a Giovanni Boccaccio. Rientro via Montespertoli, una delle principali zone di produzione di vino ed olio d'oliva della Toscana, famosa per gli eleganti castelli e le sontuose ville dimore delle nobili famiglie che hanno abitato il centro.

Partenza per il rientro, previsto in serata.

NOTE INFORMATIVE

  Viaggio con accompagnatore con partenza da:
  • Varese - piazzale Ferrovie Nord
  • Tradate - via Maestri del Lavoro (piazzale Mercato)
  • Gallarate - uscita autostrada (rotonda Piazza Buffoni)
  • Busto Arsizio - uscita autostrada (lato Giardineria)
  • Legnano - uscita autostrada (rotonda - parcheggio ristorante 100Montaditos)
  • Saronno - uscita autostrada (viale Europa - Rotonda Lazzaroni)
  • Mariano Comense - via Porta Spinola Meda - v. le Piave (parcheggio Coren)
  • Chiasso - uscita autostrada (rotonda Serfontana)
  • Olgiate Comasco - via Milano angolo via Maestro Comacini
  • Seregno - piazzale Santuario (chiesa S. Valeria - viale Santuario)
       

QUOTE DEL VIAGGIO

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: € 260 + q.i. ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA MEDICO, BAGAGLIO, ANNULLAMENTO, COVID: € 10 SUPPLEMENTO SINGOLA: € 35
LA QUOTA COMPRENDE: Autobus GT - Hotel 3/4 stelle - Cena in hotel - Light lunch in tipica macelleria o tipico agriturismo - Visita e degustazione al Castello di Brolio - Guide locali come da programma - Auricolari per tutta la durata del tour - Nostro accompagnatore
LA QUOTA NON COMPRENDE: Tassa di soggiorno - Bevande ai pasti - Ingressi a musei e monumenti - Tutto quanto non specificato alla voce: “La quota comprende”    
  **L’evento potrebbe subire modifiche o cancellazioni, indipendenti dalla nostra volontà, a seguito di eventuali sviluppi dell’emergenza Covid-19.
   
You don't have permission to register